Che cos’ è L’ energia Elettrica??

 

Hai sentito parlare molte volte di energia elettrica ma non sai cos’ è. Te lo spiego io in modo chiaro e semplice

Nella vita di tutti i giorni abbiamo a che fare con l’ energia elettrica. Ormai è impossibile non usarla, basti pensare come le conseguenze di un black-out vadano a sconvolgere le nostre vite.  Ma cosa si intende per Energia Elettrica?

L’elettricità o energia elettrica è brevemente definita come il flusso di carica elettrica.  Ti sei mai chiesto come fa una lampadina ad accendersi? Per spiegare tutto ciò bisogna arrivare alla piu piccola parte di un elemento chimico, ovvero l’ Atomo. Gli atomi sono tutto ciò che ci circonda e sono elementi base per la vita e la materia. Atomi che si combinano con delle molecole formano la materia, che vediamo e possiamo toccare. La molecola non è nient’ altro che un insieme di atomi. Ma da cosa è costituito l’ atomo?

L’ atomo ha 3 particelle molto importanti che sono Protoni, Neutroni ed Elettroni. I Protoni e i Neutroni sono raggruppati nel Nucleo. Attorno al Nucleo girano gli elettroni a velocità elevatissime (Non fotografabili per ora…). Per capire meglio ecco un’ immagine di un Atomo

Come possiamo vedere dalla figura  i Protoni sono Rossi, i Neutroni sono Blu mentre gli elettroni sono Grigi. Gli elettroni ruotano intorno all’ atomo in delle orbite. Il numero di protoni deve essere sempre o 1 o più non esistono elementi senza protoni. Il numero di protoni è molto inportante perchè definisce l’ elemento chimico sulla tavola periodica. C’è solo un’ elemento chimico che ha 1 protone ovvere l’ Idrogeno. Il numero di protoni è chiamato Numero atomico

 

CARICA ELETTRICA:

Come detto prima l’ elettricità è un flusso di cariche elettriche. La carica è misurabile e nel nucleo ci sono 2 cariche: i Protoni hanno carica elettrica Positiva(+), i Neutroni sono Neutri (senza carica) e infine ci sono gli Elettroni che hanno carica elettrica Negativa(-)CHE COS’ E’ LA FORZA ELETTROSTATICA:

La forza Elettrostatica è una forza che si manifesta tra le cariche elettriche. In natura si è sperimentato che cariche di segno uguale tendono a respingersi mentre quelle di segno opposto tendono ad attrarsi. E’ stato dimostrato che, all’ interno della materia, negli atomi, la massa degli elettroni è notevolmente più piccola rispetto al nucleo e sono i principali artefici dei fenomeni elettrici. Gli elettroni si muovono in delle orbite attorno al nucleo e, su quelle più esterne alcuni di questi riescono a liberarsi dal legame con il nucleo perchè non risentono l’ energia di attrazione da parte del nucleo. Infatti è proprio la minore o maggiore  facilità con la quale uno o più elettroni riesce a staccarsi dall’ orbita del proprio nucleo a determinare la classificazione di tutti i tipi di materiali in tre categorie:

  1. Conduttori
  2. Isolanti
  3. Semiconduttori

CONDUTTORI:

Questi elettroni sono molto importanti perchè se è presente una carica positiva vicina tendono a spostarsi verso un’ altro atomo. Di conseguenza la zona del conduttore vicino alla carica positiva avrà una prevalenza di carica negativa(ioni negativi), uno ione è un atomo che ha una carica, mentre nella zona opposta avremo più cariche positive(ioni positivi). I migliori Conduttori sono i metalli (rame,argento,oro,alluminio ecc…). Il Metallo con una più alta conducibilità elettrica è l’ argento ma per motivi di costo si usa il rame, che ha un buon rapporto di conducibilità e di costi.

ISOLANTI:

Gli isolanti sono caratterizzati dal fatto di essere materiali in cui il passaggio delle cariche elettriche è complicato e difficile. Questi materiali non sono in grado di far “passare” elettroni perchè sono materiali che non hanno elettroni liberi. I principali tipi di isolanti sono: La gomma,il vetro, la plastica , l’aria,il legno,la carta ecc…

SEMICONDUTTOI:

I semi conduttori sono sostanze di natura cristallina dove la conduttività, al contrario di quanto avviene nei conduttori, aumenta con l aumentare della temperatura. In poche parole più alta è la temperatura e più la conducibilità aumenta. Si chiamano così perchè hanno degli elettroni liberi, molti di più di un isolante , ma molti meno rispetto ad un conduttore.

 

Guarda altri articoli di questa sezione

Write a comment